Reazione A Catena, edizione 2011: ancora aperti i casting, ecco come partecipare

E’ iniziata da pochi giorni, ve ne sarete accorti, la nuova edizione di Reazione A Catena, il game show di RaiUno condotto ancora una volta da Pino Insegno.

Ogni puntata, come forse già sapete, prevede la partecipazione di due squadre composte ognuna da tre giocatori che verranno sottoposti ad una serie di prove: i più affiatati (quelli, cioè, che riusciranno a fare gioco di squadra e rispondere a più domande) si poteranno a casa il montepremi finale.

Pensate di riuscire nell’impresa? Bene, vi farà piacere sapere che i casting sono ancora aperti. Dopo il salto trovate tutti i dettagli.

Siete tre famigliari, amici o colleghi molto affiatati, con una buona intesa e ottime capacità logiche? Rinfrescatevi la mente con le divertenti associazioni di “Reazione a catena”. Basta che uno di voi si candidi qui e sarete ricontattati per partecipare alle selezioni di “Reazione a catena”, il gioco dell’estate di RaiUno.

Per partecipare non dovrete far altro che collegarvi a questo indirizzo e compilare tutti i campi richiesti.

Sarete poi ricontattati dalla redazione del programma, che vi sottoporrà ad un provino. A questo punto non ci resta che farvi un grande in bocca al lupo!

Condividi questa notizia

PinIt

7 thoughts on “Reazione A Catena, edizione 2011: ancora aperti i casting, ecco come partecipare

  1. sandra ena

    Siete veramente indicenti: nella puntata di domenica 24.7 l’epilogo “memoria di acciaio” fa veramente pena; si dice normalmente “avere una memoria di ferro”. ” acciaio” ve la siete inventata voi per non dare la vittoria ai concorrenti: Non vi guardo più!

    Rispondi
  2. Vincenzo

    Ciao, io mi chiamo vincenzo rossi e abito a bracciano in provincia di roma e vi seguo tutte le sere, il conduttore di reazione a catena è una bravissima personae anche simpatico, io desidero partecipare a reazione a catena per giocare ma anche per conoscere Pino Insegno, così vi saluto e vi lascio il mi numero di cellulare: 320/1914449
    Pino se er meglioooooo!!!!! Ciao da Vincenzo il tuo ammiratore

    Rispondi
  3. Irene

    nella puntata del 25.07.2011 siete stati ingiusti perchè se la parola da trovare è postERIORE non puoi dire: “cosa non è antERIORE” almeno secondo le vostre regole!!!! delusa veramente!!

    Rispondi
  4. Alberta

    perché “Van Gogh” le considerate 2 parole quando subito dopo accettate dagli avversari, che per fortuna hanno perso,
    “sull’album” come una parola?

    Rispondi
  5. elle

    Sì, considerare Van Gogh 2 parole è statto davvero un’indecenza.
    Per non parlare dell’abbinamento “memoria d’acciaio”…
    Ma gli autori ragionano?

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>