Tamarreide offensivo e blasfemo? Il Codacons ne chiede la sospensione

Chi di voi ha avuto modo di vedere la prima puntata di Tamarreide, spacciato da Italia 1 come “la prima docufiction in cui viene narrato un lungo viaggio di otto tamarri“, avrà certamente notato lo spirito ignorante ed offensivo che ha attraversato quelle due ore di programmazione.

Le polemiche, era facile aspettarselo, non hanno tardato ad arrivare. Tra i tanti che si sono accaniti contro Tamarreide c’è il Codacons, Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori, che ne ha chiesto la sospensione.

E in effetti, visto che le puntate sono registrare, non si spiega il perché di alcune frasi non censurate, come quella pronunciata dalla tamarra Cristiana Mirò: “Manuel è un po’ effemminato. Sembrava un ricchione. Io non ho niente contro i ricchioni, però hanno fatto bene a urlargli frocio“.

Questo il comunicato diffuso dall’assocazione:

Il Codacons e l’ Associazione Utenti Radiotelevisivi chiedono oggi la sospensione del programma “Tamarreide’ di Italia1, la cui prima puntata è stata trasmessa ieri in prima serata. Si tratta di una trasmissione in cui 8 cosiddetti “tamarri’, giovani provenienti da diverse zone d’Italia, si cimentano in prove di vario tipo. Sulla carta il programma mira ad analizzare il modo di vivere e l’identità di questi soggetti che rappresentano uno spaccato del nostro paese. Nella pratica però “Tamarreide’ è un concentrato di eccessi, dove volgarità, parolacce, atteggiamenti ambigui e riferimenti al sesso sono al centro di tutto. Considerato il target della rete, la trasmissione rischia di risultare particolarmente diseducativa per i giovani, fornendo modelli di riferimento controversi e situazioni, comportamenti e contesti quantomeno discutibili. Per tale motivo Codacons e Associazione Utenti Radiotelevisivi chiedono a Italia1 di sospendere il nuovo programma, o spostarlo in una fascia oraria meno seguita dal pubblico di giovanissimi.

La seconda puntata dovrebbe andare in onda lunedì. Riuscirà il Codacons nel suo intento? Voi che ne pensate? Sarebbe il caso di censurare alcune uscite poco felici o deve vincere la cosiddetta tv verità?

Condividi questa notizia

PinIt

2 thoughts on “Tamarreide offensivo e blasfemo? Il Codacons ne chiede la sospensione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>