Carmen Russo: in edicola “Centopercento Carmen”, per chi ha nostalgia degli anni ’80 e del varietà di Canale 5

Per anni ha fatto sognare milioni di italiani, ora si limita a qualche partecipazione sporadica in TV. Stiamo parlando della prorompente ballerina, showgirl e attrice Carmen Russo.

I più nostalgici non potranno che gioire di fronte a questa notizia: è appena stato pubblicato “Centopercento Carmen“, un DVD che raccoglie i balletti e gli sketch che hanno fatto conoscere la Russo al grande pubblico.

Centopercento Carmen“, nato da un’idea del coreografo Enzo Paolo Turchi e prodotto da RTI Mediaset ed edita da Fivestore, è in vendita in edicola a 9,90 euro.

Ecco come ne ha parlato la protagonista al TgCom:

Abbiamo scelto i video con Enzo Paolo Turchi che è stato il curatore delle coreografie e realizzatore dei momenti di danza nei programmi cult da “Drive In” a “Risatissima” (1985), passando per “Grand Hotel” (1985) e “Fantastico tragico venerdì” (1986). Il materiale era tantissimo e ci vorrebbero altri due o tre dvd, e non è detto che non si faccia. Quando rivedo le immagini di questo dvd rivivo e mi emoziono ripensando a quei momenti in cui Canale 5 muoveva i primi passi e si voleva battere la Rai. C’erano una energia pazzesca e tanta voglia di affermarsi sempre con classe pur essendo una tv commerciale. E mi demoralizzo perché il varietà non esiste più, eppure stiamo parlando solo di 15 o 20 anni fa, ora non stiamo a specificare gli anni perché non è carino, ma oggi si potrebbero fare grandi cose con la tecnologia sofisticata dei macchinari.

Tra i video contenuti nel DVD c’è La Bambola, sigla di “Drive In” che fece molo scalpore:

Fu rivoluzionario se ci pensiamo bene. Girato tra le macchine del “Drive In” con una carica sensuale pazzesca sulle note di una delle cantanti numero uno in Italia, Patty Pravo. E poi diciamolo pure ero una ‘stragnocca’! Io lo dico sempre ad Enzo Paolo Turchi, ‘Ti sei innamorato di me perché ero una stragnocca’.

Insomma, noi vi abbiamo avvisato. Che aspettare a correre in edicola ed acquistare un piccolo pezzo di storia della TV italiana?

Condividi questa notizia

PinIt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *