Canale 5: la domenica pomeriggio passa a Panicucci e Brachino, la D’Urso in prima serata con Serata Cinque

Mentre spopola in libreria col suo “Più forti di prima“, la regina di Canale 5 Barbara D’Urso pensa ai prossimi impegni che, ormai è confermato, la porteranno in prima serata, ovviamente su Canale 5.

Il titolo del programma – complimenti a quei geniacci di Mediaset – si chiamerà banalmente Serata Cinque e proseguirà il filone del cosiddetto infotainment portato avanti negli ultimi mesi da Mattino Cinque, Pomeriggio Cinque e Domenica Cinque.

E’ una promozione. La formula cambierà un po’. Per adeguarci alla nuova collocazione ci apriremo un po’ di più al varietà, ci saranno grandi ospiti, più musica, intrattenimento, ma sempre mantenendo l’anima anche giornalistica che ha il programma.


Questo, tradotto nel linguaggio auditel, significa che i casi di cronaca come quello di Avetrana o di Yara saranno mescolati al varietà come mai prima d’ora. Alla faccia dell'”anima giornalistica“.

Ma Barbara, in questi giorni, si sta preparando per un’altra esperienza, quella di Capodanno Cinque, su cui c’è ben poco da dire: il titolo parla da sé.

E per una prima serata che arriva, c’è un appuntamento che se ne va: quello di Domenica Cinque che, notizia dell’ultima ora, sarà affidata alla già collaudata coppia televisiva composta da Claudio Brachino e Federica Panicucci, in onda tutte le mattine a Mattino Cinque.

Si legge su TgCom:

La prima parte del programma, curata e condotta da Claudio Brachino, sarà un ampio e puntuale approfondimento giornalistico dedicato agli avvenimenti di stretta attualità. News, aggiornamenti, collegamenti in diretta, servizi e testimonianze esclusive con uno sguardo sempre attento ai grandi avvenimenti della cronaca italiana ed internazionale che diventerà oggetto di dibattito per gli ospiti in studio.
Solarità, freschezza e ironia con Federica Panicucci alla guida della seconda parte dell’appuntamento domenicale. Ampi spazi saranno dedicati al costume e allo spettacolo. E naturalmente non mancheranno l’informazione e le notizie più curiose della settimana.
Federica Panicucci intervisterà inoltre personaggi dello spettacolo, della cronaca, dello sport per mostrare aspetti inediti della loro vita professionale e privata.

Insomma, questi “Cinque” continueranno a dominare i palinsesti per ancora molti mesi a venire. Costano poco e, a quanto pare, il pubblico apprezza.

Concludiamo con qualche data: Domenica Cinque tornerà in diretta con la nuova conduzione il prossimo 16 gennaio 2011 a partire dalle ore 14.

Barbara D’Urso, invece, approderà in prima serata su Canale 5 a partire dal 9 gennaio.

Condividi questa notizia

PinIt

3 thoughts on “Canale 5: la domenica pomeriggio passa a Panicucci e Brachino, la D’Urso in prima serata con Serata Cinque

  1. cirino sampugnaro

    spettabile redazione,
    mi chiamo Cirino Sampugnaro, nato a Catanzaro il 5 marzo 1960, vivo in un paesino in provincia di Pordenone precisamente Lestans di Sequals. Ti scrivo perchè vorrei raccontare la mia storia di doping…un doping pesante che mi tengo dentro da molti anni e che nel mondo del culturismo in tutti questi anni nessuno mai ha svelato il vero segreto degli anabolizzanti, e nessuno mai si è esposto per dire la verità, i danni che posso provocare nel corpo umano e nella psiche portando una persona addirittura alla morte…vorrei raccontare come dopo 5 anni di doping massiccio e costoso per qualche minuto di gloria io ne sia uscito fuori e in che modo mi sono disintossicato…vorrei che questa mia dichiarazione servisse da esempio per tutti quegli atleti che nella loro ignoranza cioè nella loro oscura conoscienza intraprendono il percorso della morte…vorrei raccontare come un atleta possa cadere nella trappola di quei pseudi preparatori che si spacciano tali dopo aver vinto una misera gara…quanti soldi costa una preparazione con gli anabolizzanti…quanti soldi in nero prende un pseudo preparatore…e comunque sia anche se il preparatore è un medico qualunque sia la sua specializzazione non deve permettersi di prescrivere anabolizzanti ad atleti che non ne hanno bisogno ma che quest’ultimi comunque cadono nella trappola…ma c’è altro ancora che vorrei esporti…se tutto questo può esserti interessante mi metto a vostra disposizione per qualsiasi contatto.
    nella mia carriera artistica sono il sosia ufficiale di nino frassica e per questa mia somiglianza ho partecipato a marchette con chiambretti più di qualche puntata, poi la cabina di chiambretti, ma l’ultima mia apparizione in video è stata nel maggio 2010 ai soliti ignoti cono frizzi per la campagna di raccolta fondi riguardante l’ospedale bambin gesù roma, con frassica e gigi d’alessio ma poi c’è dell’altro…attendo un tuo contatto carissima Caterina a presto,,,
    Cirino Sampugnaro numero di cell 340-8744618…abit. 0427/91240
    Cordiali Saluti

    Rispondi
  2. Bruno

    Buonasera, vedo che oramai è tardi per la trasmissione in diretta di oggi domenica 30-ottobre di ‘Pomeriggio 5′ condotto dalla brava e simpatica Federica…
    Desideravo venisse passata la presente richiesta al Vs. ospite, Craig Warwick, che ho tentato di contattare (senza risposta) innumerevoli volte, anche su Facebook, nell’ultimo anno per chiedergli di aiutarmi per i miei problemi di salute che si trascinano in un’odissea senza requie dal 2008.
    Mi chiamo Bruno Massolini e la mia situazione di salute è stata diagnosticata in ‘Fibromialgia’ da molti sedicenti esperti (un problema che in Italia non è riconosciuto dagli organi ufficiali come patologia), che però non sono riusciti a ottenere nulla, tranne che un sovraccarico di medicinali nel mio fegato che appare oggi incapace di autodisintossicarsi… E in quello stato le mie energie sono davvero ‘a terra’…
    avendo talvolta a malapena la forza di spostarmi dal lettino al bagno…
    Ma non è tutto qui, come avevo già scritto al Sig. Warwick.
    Poiché la mia malatti ha a che fare non soltanto con il ns. corpo materiale, ma riguarda molto anche la sfera spirituale, vivendo personalmente situazioni di estasi e apparizioni (oggi senz’altro ridotte rispetto a tre anni fa, a causa del mio stato di salute) con quelle stesse creature con le quali il ns. Sig. Warwick dice di avere uno speciale rapporto elettivo.
    Dunque vorrei chiedere nuovamente, anche tramite la Sig.ra Panicucci, se può davvero aiutarmi con l’aiuto degli angeli, visto che ne parla spesso, come angeli di Dio, perché non ne posso più.
    Attendo ANSIOSAMENTE una risposta, Grazie.

    Bruno Massolini, 339-3995337

    Rispondi
  3. Bruno

    PS: Scusate se pare che scriva ‘a puntate’, ma credo sia importante questa mia precisazione sugli angeli, affinché si capisca che TUTTI NOI, creature umane o celesti, facciamo parte del medesimo progetto di ‘Gloria del Signore’, che è iniziato con la creazione, ha proseguito poi con l’onta del nostro tradimento originale, dopo quello degli angeli ribelli, e è passato per tutte le tappe che conosciamo dall’Antico Testamento… fino alla ‘necessità’ di inviare in questo mondo Suo Figlio Redentore, duemila anni fa… e si concluderà con il Suo ritorno.
    Questa premessa per togliere ogni dubbio sul fatto che di tale progetto della ‘Gloria di Dio’ fa parte CON DIVINA NECESSITA’ il fondamentale concetto della RECIPROCA CARITA’ E MISERICORDIA FRA ESSERI UMANI, che offrono il proprio (LIBERO!) arbitrio coscientemente al servizio del bene altrui, affinché tale progetto si possa compiere. Come a dire che per quanti e quanto importanti doni uno possa aver ricevuto, essi non valgono nulla se non li condivide con gli altri. Come a dire che l’uomo vale qualcosa e compie se stesso SOLTANTO IN RELAZIONE A COME SI COMPORTA FRA I SUOI SIMILI, che Gesù ha voluto chiamare FRATELLI.
    Per questa ragione io mi ritrovo personalmente A CHIEDERE L’AIUTO a CRAIG WARWICK. Lo vuole il progetto di Dio. (Me) lo chiede la Gloria di Dio…
    Non potrei, anche possedendo i più potenti doni taumaturgici di questo mondo, rivolgerli verso me stesso, poiché questo andrebbe contro il significato profondo del dono, che è la CONDIVISIONE, il metterlo a disposizione degli altri, quanto più esso è grande.
    Dio non interviene (sempre) direttamente/personalmente ogni qualvolta l’uomo ha bisogno di Lui. Vanificherebbe in quel modo il dono che ha dato a tutti della LIBERTA’ (di scegliere Lui o i suoi nemici), trattandoci come dei burattini/automi nelle Sue Mani… E tale libero arbitrio, la nostra scelta dell’altruismo o dell’egoismo, della solidarietà o dell’esclusione, della cooperazione o della competizione, è lo strumento più importante perché la Sua Gloria si compia: Gli uomini che liberamente scelgono di amarlo, amandosi gli uni gli altri.
    Un abbraccio,

    Bruno

    Rispondi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>