Le commedie di Eduardo De Filippo in prima serata su RaiUno: si parte stasera con “Filumena Marturano”

Filumena Marturano è una delle commedie teatrali più note ed apprezzate del talentuoso ed indimenticato Eduardo De Filippo ed è anche la prima delle quattro commedie scelte da RaiUno come parte di un ambizioso progetto in partenza questa sera.

Il teatro in prima serata, qualcosa che il pubblico televisivo non è abituato a vedere ma che, complice il genio di De Filippo, potrebbe rappresentare un esperimento di successo.

Si inizia oggi con Filumena Marturano, intepretata da Mariangela Melato e Massimo Ranieri, quest’ultimo anche regista ed autore, insieme a Gaultiero Peirce, della traduzione in italiano.

RaiUno, infatti, ha deciso di proporre le commedie in italiano, a discapito dell’originale fascino napoletano che ne hanno decretato il successo.

Filumena Marturano è stata registrata con tecnologia digitale e in alta definizione nello Studio 2 del Centro di Produzione tv di Napoli. Le musiche originali sono del Maestro Ennio Morricone.

Dopo questa prima serata seguiranno, in data ancora da decidere, “Napoli Milionaria”, “Sabato, domenica e lunedì” e “Questi fantasmi”.

Questo un estratto delle conferenza stampa pubblicato da Digital-Sat:

Mariangela Melato ha parlato di “esperienza abbastanza singolare, dove tutti ci siamo sentiti molto uniti e meravigliati di avere a che fare con una cosa cosi’ bella e capire da subito la profondita’ del teatro di Eduardo. Testo altissimo e saremo sempre grati a chi ci dato questa possibilita’. Se va bene, sara’ importante in un’epoca ‘buia’, dove di cultura non si puo’ parlare. C’e’ stato grandissimo coraggio nel farlo, Mazza e’ stato intuitivo e coraggiosissimo. Spero che il pubblico percepisca la nostra buonafede, la voglia di lavorare per una cosa bella. Poi, quello che sara’ sara’…”. Certo, lei da milanese ha dovuto fare i conti con il napoletano, e non e’ stato facile, “mi sono molto impegnata, qualcosa l’ho imparato…”.

Ha raccontato di quando Eduardo le offri’ di fare Filumena, “ma mi sentivo ancora piu’ milanese di oggi e dissi di no. Mi sembro’ una stravaganza del maestro. Lui mi diceva ‘Filumena dev’essere molto bella, perche’ Titina (che l’interpretava, ndr) e’ brava ma e’ brutta’. Pero’ io ribadii il no. E nel tempo non mi sono mai sentita a mio agio, io sono una perfezionista schifosa, faccio quello che so di poter far bene. Poi e’ arrivato ‘o guaglione (rivolgendosi a Ranieri, ndr) e mi disse due cose determinanti: sarebbe stato in italiano e si faceva per la tv”.

Come spiega Ranieri, infatti, “abbiamo dovuto adattare questa commedia al mezzo televisivo, a questo meraviglioso ‘mostro’ che tanto ti affascina ma a volte di fa anche male. L’abbiamo dovuta tradurre in italiano, ed e’ stata la fase piu’ dura e difficile perche’ vai a toccare uno dei mostri sacri del teatro del Novecento. Abbiamo preso il coraggio a due mani e affondato il coltello fin dove e’ stato possibile e far capire tutto alla signora di Trento o Bolzano che paga il canone come pure a quella di Canicatti'”.

Ranieri ammette che c’erano dissonanze tra quello che ha detto Filumena e “quello che volevamo dicesse Mariangela (e qui ha fatto un piccolo lapsus chiamando l’attrice proprio che se di nome facesse Filumena), ma poi abbiamo tenuto conto che in realta’ Eduardo ha sempre parlato in italiano per farsi capire ovunque nel Paese; e c’e’ una lettera della Rai che gli chiedeva di adattare in italiano il suo testo. E abbiamo lavorato”. Ranieri la definisce “una storica impresa”, e sottolinea il “prezioso contributo del maestro Ennio Morricone, mentre Clara Bindi e’ stata una vera chioccia per tutti noi”.

Un aspetto che Massimo Ranieri ha tenuto a ribadire con forza e’ quello relativo all'”anima” dell’opera di Eduardo: “Non e’ stata tolta, non l’abbiamo stravolta, abbiamo solo tradotto alcune frasi diversamente incomprensibili. Come direbbero i toscani, ‘non abbiamo sciacquato i panni in Arno!’ L’armonia rimane quella, abbiamo lavorato duro per non stravolgere l’opera”. Anche la Melato sottolinea che “la costruzione e’ rimasta napoletana, con le sue caratteristiche del linguaggio dialettale, i ritmi. La musicalita’ e’ e resta quella”.

L’appuntamento è per questa sera, ore 21.10, su RaiUno.

Condividi questa notizia

PinIt

Un pensiero su “Le commedie di Eduardo De Filippo in prima serata su RaiUno: si parte stasera con “Filumena Marturano”

  1. rossana

    siete stati grandi ….veramente bravi…….forse perkè a me piace tantissimo il teatro….complimenti a tutta la compagnia teatrale complimenti a Ranieri….e alla RAI.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *