Gianluca Bedin entra al Grande Fratello 10: ecco la scheda completa

GIANLUCA BEDIN

Età: 36
Data di nascita: 22 giugno 1973
Luogo: Terracina (Latina)
Vive a: Ibiza (Spagna)
Stato civile: celibe
Altezza: 182 cm
Peso: 78 kg
Occhi: castani
Capelli: castani
Segni particolari: un tatuaggio sul braccio, una “g” che rappresenta il “gruppone” di amici intimi
Segno zodiacale: cancro
Studi effettuati: Diploma di odontotecnico
Lingue conosciute: inglese, spagnolo, brasiliano, indonesiano, olandese
Lavoro: fashion woman designer
Hobby e Sport: Ha la passione per gli sport d’acqua (surf, windsurf, nuoto in mare), nel tempo libero si dedica soprattutto alla sua piroga indonesiana (“la mia Niña”). Ama viaggiare, organizzare “Feste della luna piena”, cucinare e occuparsi di interior design. Veste sempre “estivo”, indossa solo ciabatte o stivali, definisce il suo stile “esotico ma fashion all’occorrenza”

La natura, i viaggi e le donne sono le sue passioni. A 17 anni è andato in vacanza ad Ibiza e da quel momento ha cominciato a girare il mondo. Da 3 anni vive nell’isola spagnola dove è iniziata la passione per la moda che poi è diventata la sua professione: crea abiti da donna. Per lui le donne sono “esseri superiori agli uomini” e gli piacciono quelle “piccole e rotonde, femminili, e con uno spirito libero”.

Gianluca cresce con gli zii, i cugini e i genitori nel ristorante di famiglia. Ha perso il padre di recente, ma ha ottimi rapporti con la madre e la sorella, anche se non le vede mai. Estroverso e generoso, detesta la maleducazione e le ingiustizie. E’ soddisfatto della sua vita perché ha sempre fatto quello che voleva (“ho fatto una grande vita, sognavo di fare una vita al sole e di vivere a Ibiza e ci sono riuscito, a volte mi sono sentito solo ma questo mi ha rafforzato”) ed ha tanti sogni: “Vorrei vendere le mie collezioni, diventare il nuovo Valentino della età moderna e poi vorrei invecchiare facendo il pescatore a Bali in una casa di bambù”. Il suo motto è: “La felicità è un viaggio e non una destinazione”. Per Gianluca la convivenza nella Casa sarebbe un’occasione per scoprire se stesso e conoscere da vicino altri mondi. Con sé porterebbe una scarpetta di legno scolpita dal padre.

Partecipa al GF perché: “Vorrei far conoscere il risultato degli insegnamenti della mia famiglia e poter esprimere quello che ho vissuto finora”

Condividi questa notizia

PinIt

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>