Mistero: otto nuovi appuntamenti condotti da Enrico Ruggeri, a partire da questa sera su Italia 1

Come vi abbiamo anticipato poco fa, questa sera prende il via la nuova serie di Mistero, l’imbarazzante programma condotto con successo da Enrico Ruggeri dal 1° luglio al 29 agosto scorsi.

Mistero_Logo

Nel corso degli otto appuntamenti andati in onda si è discusso davvero di tutto, dai Vampiri all’Area 51, dai rapimenti alieni al triangolo delle Bermuda, passando per l’Anticristo, l’Apocalisse di Giovanni, i Cerchi nel grano e l’11 settembre.

Dopo una puntata speciale andata in onda lo scorso 25 ottobre – che ha totalizzato poco più di 3 milioni di telespettatori – Italia 1 ha deciso di riprovarci con otto nuovi appuntamenti, sempre in prima serata, a partire da oggi.

Enrico Ruggeri e la redazione del programma si sono messi alla ricerca di nuovo materiale da proporre ai telespettatori ed ecco cosa hanno trovato per questa prima puntata:

Per la prima volta una troupe televisiva è andata a Vissoko, a pochi chilometri da Sarayevo dove sono state scoperte le prime e uniche piramidi europee. Daniele Bossari [inviato di questa edizione, n.d.r.], ha percorso i cunicoli delle piramidi sulle tracce di questo affascinante mistero: chi ha concepito le piramidi bosniache?

Toccherà poi al racconto di Maurizio Cavallo, un uomo che sostiene di esser stato rapito dagli alieni nel 1981 e di averne le prove: un messaggio vocale di un alieno da lui stesso registrato.

Poi si parlerà di scienza impossibile e di uomini in grado d’infilarsi un cacciavite lungo 10 centimetri nel naso senza riportare alcun danno, di persone che possono camminare per 150 metri sui carboni ardenti senza avvertire dolore.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Noi vi abbiamo avvertito…

Condividi questa notizia

PinIt

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>