Grande Fratello 10: finita la love story tra Marco e Carmen, Gabriele confessa di aver tentato il suicidio due volte

Da qualche giorno le cose nella casa del Grande Fratello 10 iniziano a farsi movimentate. Non interessanti, ma comunque qualcosa inizia a muoversi. La brasiliana Camila Sant’Ana, a sua insaputa, sta spopolando su YouTube grazie ad alcune provocanti docce di cui si è resa protagonista in questi giorni. E dire che lei si dichiara timida…

Nel frattempo quella che sembrava essere la prima coppia ufficiale del Grande Fratello 10, Marco Mosca e Carmen Andolina, sembra già essere arrivata al capolinea. I due, come potete vedere nel video che trovate dopo il salto, hanno deciso di interrompere la relazione prima che diventasse troppo esclusiva. Cosa succederà in futuro?

Novità e polemiche anche sul fronte Maicol, che sembra essere molto amato all’interno della casa. La comunità gay, invece, ha preso le distanze dal giovane, sostenendo di non essere rappresentata da lui:

L’Arcobaleno gay, la bandiera rainbow che contraddistingue in tutto il mondo la comunità lgbt (lesbica, gay, bisessuale e transessuale) ha sei colori. Non è un caso, perché tante sono le sfaccettature nella nostra comunità e tutte hanno piena cittadinanza e devono avere pari considerazione. Anzi, ce ne sono alcune che soffrono più altre la discriminazione, e queste vanno di più tutelate e va data loro voce.
La scelta che avevate fatto quest’anno di fare finalmente entrare una persona dichiaratamente gay al Grande Fratello vi faceva onore, perché alla vostra decima edizione avevate avuto tutte le anime della nostra comunità (bisessuale, lesbica, trans ftm, trans mtf), ma mai quella delle persone dichiaratamente gay.
Maicol è probabilmente una straordinaria persona, ma non rappresenta, nonostante tutto, una vera novità né la gran parte dei gay di questo Paese. Anzi. Maicol ha dichiarato, a pochi giorni dal suo ingresso nella casa, che: “Un gay è differente da una persona che si sente donna. Io mi sento da sempre una donna imprigionata nel corpo di un uomo. Il gay è uomo. E’ un’altra cosa”. Affermazioni così, non le sentirete mai pronunciare da un omosessuale – cioè una persona che in un corpo maschile si sente perfettamente a suo agio – ma da persone transessuali o transgender, da tutti coloro, cioè, che hanno un’ identità sessuale in contrasto col sesso di appartenenza (la psicologia la chiama “disforia di genere” ): che poi sia un contrasto risolto tramite un percorso e una o più operazioni chirurgiche, più o meno pesanti, più o meno invasive, o non risolto ma vissuto nella quotidianità, come capita felicemente a molti, poco importa.

A parlare è Alessio De Giorgi, direttore di Gay.it, che ha espresso la sua opinione in un editoriale che potete leggere a questo indirizzo. E continua:

Non è un caso che, con tutto il rispetto, le immagini di Maicol nella casa del GF che vengono riprese da trasmissioni come Blob, sono associate alle figure macchiettistiche rappresentate in film come “Il vizietto” o, peggio, in film del cinema italiano degli anni ’80 in cui nessuna distinzione si faceva tra trans, gay, lesbiche ma bastava, per fare cassetta, vestire un uomo da donna, truccarlo nel modo più vistoso possibile e farne oggetto di scherno […] Insomma, a dieci anni dalla vostra prima edizione, non siete riusciti a mettere dentro un omosessuale come ce ne sono tanti […] l’omosessuale della porta accanto. Sarebbe forse troppo rivoluzionario? Scardinerebbe molto di più convinzioni e tabù? Sconvolgerebbe molto di più? Farebbe chiedere a troppe persone: ma se fosse mio figlio gay? O un mio parente?

E in queste ora si fa anche un gran parlare di Gabriele Belli, il concorrente che ha cambiato sesso, da donna a uomo, e che avrebbe confessato a Veronica qualche dettaglio sul suo difficile passato, evitando però di fare coming out sul cambiamento della sua identità sessuale.

GabrieleBelli

Gabriele ha parlato delle due volte in cui, in passato, ha tentato il suicidio: la prima a 22 anni, perché lasciato dalla sua prima ragazza, mentre la seconda volta risale a 5 anni fa, quando vedeva “solo un muro nero”.

Ho comprato una bottiglia di champagne molto costosa per l’ultima cena, mi sono vestito di bianco, mi sono messo a letto, ho preso una settantina di pasticche e ho aspettato. Mentre mi stavo per addormentare, ho pensato a chi mi voleva bene. Mi ha salvato una mia amica che ha chiamato i carabinieri.
Ho avuto un’infanzia estremamente dura, sono cresciuto con mia nonna, voleva qualcosa da me che non ho mai capito, dovevo esser diverso dagli altri, superiore, tanto che a 5/6 anni, mentre gli bambini giocavano, io leggevo cose che si leggevano al liceo, tipo l’Iliade. Per me tutto quello che facevo non era un gioco, era una cosa seria, la mia vita è stata “seria” fin da quando sono nato.

Cosa succederà nelle prossime ore? Tornate a trovarci per scoprire tutti i retroscena su questa decima edizione del reality show più criticato e seguito di Italia.

Condividi questa notizia

PinIt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *