Mediaset progetta una web TV, in partenza già a dicembre

Spesso, negli ultimi tempi, ci siamo trovati a parlare di televisione ed internet, sottolineando l’efficienza e professionalità di un portale come Rai.tv e deridendo l’imbarazzante Mediaset.it. Non sarà così ancora per molto.

Mediaset Premium

Stando a quanto riporta Il Sole 24 Ore, Mediaset sta preparando il suo approdo sul web in grandissimo stile, pronta a sbaragliare la concorrenza italiana. Come? L’idea è quella di lanciare un’offerta televisiva accessibile via internet, già a partire dal prossimo dicembre 2009, con servizi aggiuntivi che continueranno ad essere sviluppati e testati nel corso del 2010.

In sostanza si tratterà di una sorta di Web Tv, composta da canali canali gratis e canali a pagamento, grazie ai quali l’utente potrà vedere i programmi già trasmessi su Mediaset e su Mediaset Premium e, forse, ci saranno anche contenuti originali creati appositamente per questo tipo di piattaforma.

Ovviamente la sezione gratuita dovrebbe essere piuttosto scarna o comunque meno sostanziosa di contenuti di quella a pagamento, che potrebbe esser disponibile solo agli abbonati a Mediaset Premium. Il vantaggio è quello di non dover sottostare agli orari di palinsesto che sono spesso incompatibili con i nostri orari. In questo modo si potrà scegliere quale contenuto visionare e quando farlo. Ottimo, no?

Il passaggio successivo è quello di trasportare quanto vi abbiamo appena detto sulle tv di casa, cosa fattibile attraverso un Mediaset Set Top Box, sullo stile del decoder sky. Sulla carta sembra tutto ottimo, non ci resta che attendere per scoprire se e come verrà realizzato. E, ovviamente, si attende il contrattacco di Mamma Rai

[via Il Sole 24 Ore]

Condividi questa notizia

PinIt

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>