Caprica: in partenza la serie tv prequel di Battlestar Galactica

La serie tv canadese Battlestar Galactica, ha chiuso i battenti nel marzo scorso e sono stati in molti a disperarsi dopo la fine dell’ultimo episodio della quarta stagione, ancora inedita in Italia.

Ma con la chiusura della serie madre – che era già un remake della serie televisiva Galactica prodotta nel 1978 dalla ABC ed interrotta dopo una sola stagione – non significa che le avventure delle Dodici Colonie siano arrivate al capolinea.

Battlestar Galactica

Il 22 gennaio prossimo, infatti, sul canale SyFy debutterà Caprica, spin-off e prequel di Battlestar Galactica. Ci sposteremo indietro nel tempo di ben 58 anni rispetto agli eventi narrati nella serie madre e verremo catapultati nel periodo in cui le Dodici Colonie di Kobol vivono in pace ed i Cyloni non sono ancora stati creati.

Questo non significa, però, che la vita sulle Dodici Colonie sia tutta rose e fiori: ci sono razzismo ed intolleranza e diverse organizzazioni terroristiche operano sul territorio. Un attentato uccidera le figlie dei due protagonisti, lo scienziato Daniel Graystone, interpretato da Eric Stoltz, e Joseph Adama, interpretato da Esai Morales, avvocato e padre di William Adama.

A questa perdita i due uomini reagiranno in maniera differente: il primo cercherà di riportare in vita la figlia con ogni mezzo, il secondo cercherà in tutti i modi di impedirlo.

Visto come sono andate le cose, è facile prevedere che sarà Graystone a spuntarla, dando origine ai Cyloni.

A completare il cast troviamo Avan Jogia, Paula Malcomson, Polly Walker, Sasha Roiz, Brian Markinson, Genevieve Buechner e il nuovo arrivato James Masters, che interpreterà uno dei terroristi.

Se non avete mai sentito parlare dell’universo di Battlestar Galactica vi consigliamo di recuperare tutte le puntate, miniserie e film tv compresi, mentre se, come noi, non potete più fare a meno delle Dodici Colonie, vi invitiamo a seguire Caprica in diretta con gli Stati Uniti a partire dal prossimo 22 gennaio.

Condividi questa notizia

PinIt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *