Alpenfestung: la Svizzera punta tutto sul reality storico

Progetto interessante per la Svizzera, che ha deciso di dare una svolta ai reality show puntando tutto sulla storia. Basta con le persone rinchiuse in una casa a discutere di idiozie e fare i conti con prove di cultura generale e karaoke, è giunto il momento di fare qualcosa di nuovo.

La novità si chiama Alpenfestung – Leben im Réduit (Bunker Alpino, vivere nel Ridotto) ed è partita ieri sul canale televisivo SF. Trenta persone sono state rinchiuse in vero e proprio bunker, per sperimentare come si sono trovati a vivere i loro connazionali durante il secondo conflitto mondiale.

Alpenfestung

Lo scenario è quello di un ipotetico conflitto mondiale: venticinque uomini si trovano rinchiusi in un fortino di artiglieria situato nei pressi della località nidvaldese di Stansstad. Resteranno lì per tre settimane, fino al prossimo 14 agosto, e dovranno fare i conti con la quotidianità della guerra.

Niente strategia belliche, solo paura, disagi e razionamento del cibo. A supportarli ci saranno tre donne e cinque bambini, che vivranno in una vicina fattoria e dovranno produrre cibo e fornirlo agli uomini.


Nulla verrà dato dalla redazione del programma: i concorrenti dovranno sopravvivere soltanto con ciò che riusciranno a prodursi da soli ed è anche il motivo della ridotta durata del programma.

Riusciranno a sopravvivere? E, soprattutto, vedremo mai una versione italiano di questo reality show? Ecco qualche video che ben spiega il funzionamento del programma:

[via AdnKronos]

Condividi questa notizia

PinIt

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>