Alessandro Roja e Francesco Montanari in esclusiva per TvGuida.com

Ieri al Roma FictionFest, in occasione del convegno “Esportabilità dei format italiani all’estero: Romanzo Criminale e la nuova generazione delle fiction. La sfida del pubblico internazionale” abbiamo avuto modo di fare quattro chiacchiere con due dei protagonisti dell’ottimo Romanzo Criminale: La Serie, Alessandro Roja e Francesco Montanari, che interpretano rispettivamente il Dandi e il Libanese. Ecco cosa ci hanno raccontato.

Romanzo Criminale: a che punto siamo con la seconda stagione? Anticipazioni?
Alessandro: La seconda stagione è attualmente in fase di scrittura, credo che partiremo a gennaio con le riprese per la messa in onda in autunno 2010. Per il momento sono completamente tagliato fuori, non so nulla. Mi diranno tutto a tempo debito. Per ora sono solo uno spettatore.
Francesco: anche io non so nulla, ma credo che qualcosa, magari in flashback, farò sicuramente.


Parliamo dei vostri personaggi: il Dandi e il Libanese. Dal romanzo di Giancarlo De Cataldo all’interpretazione di Claudio Santamaria e Pierfrancesco Favino, passando per la cronaca italiana. A chi vi siete ispirati per la loro costruzione?
Francesco: ad Eric Bana in Chopper.
Alessandro: basarmi sull’interpretazione di Claudio sarebbe stata una follia. Lui è un mio grandissimo amico, ma non potrei ispirarmi ad un personaggio già intepretato. Il lavoro che ho cercato di fare è stato direttamente sul Romanzo. L’idea è stata quella di interpretare un testo teatrale, quindi non è che se fai l’Amleto, fai a vedere Laurence Olivier. O meglio, lo puoi andare a vedere ma poi forse ti prende male e allora lasci stare. Il film, che abbiamo visto ed apprezzato, è un capitolo a sé, visto anche il sistema con cui è stato realizzato. Io ho cercato di lavorare sulle sceneggiature, che erano veramente ottime e sul romanzo e ogni tanto ho attinto dalla cronaca italiana, facendo un po’ di ricerca reale sul campo per renderlo un po’ più mio. Era un grande occasione ed era un peccato lasciarsela scappare.
E credo che il piccolo miracolo di Romanzo Criminale sia stato proprio quello di dare la possibilità di dare visibilità ad un certo tipo di personaggi che non sono spesso raccontati in Italia, a prescindere dal negativo o dal positivo, ma da un tipo di atteggiamento verso lo sviluppo del personaggio, ci ha dato la possibilità di fare un lavoro da sogno e, posso parlare per tutti, abbiamo dato davvero il massimo.

AlessandroRoja_TvGuida04

Vi aspettavate questo grande successo?
Alessandro: Vi dico la verità, io avevo molta paura, così come gli altri. Parlo in particolare per Francesco e Vinicio coi quali ho condiviso 7 mesi molto intensi. Avevamo molta paura, anche del confronto con il film, paura di essere confrontati con un gruppo di attori che rappresenta la “classe sopra di noi”, più importante del cinema italiano. Poi alla fine abbiamo deciso di dimenticare tutto e dire: ok, noi facciamo questo, lo facciamo al massimo, poi sarà il pubblico a decidere”. E per fortuna è andata bene.
Francesco: guarda, quando ho letto la sceneggiatura e conosciuto i miei colleghi, non pensavo alla fama o al successo, però ero convinto che sarebbe venuto fuori un prodotto di qualità e sono contento che alla fine il riscontro del pubblico ci sia stato e tutte le aspettative che avevamo si sono realizzate.

Dopo il Dandi di Romanzo Criminale sei passato al Gavino di Feisubm…
Gavino è passato un po’ veloce, però sono molto contento di averlo fatto. Per me è stata una grande fortuna. Quello che un attore sogna è la possibilità di interpretare un certo tipo di personaggi che magari ha già visto in una cinematografia passata. E Gavino è questo. E’ un personaggi di un cinema che non si fa più in Italia, un po’ grottesco. E per interpretarlo mi sono fatto un po’ influenzare da quei personaggi portati sullo schermo dai mostri sacri del cinema italiano, come “I mostri” o “Mimì metallurgico ferito nell’onore” e ho cercato di fare, nel mio piccolissimo un tributo a loro. Erano in grado di fare film molto impegnati e poi partecipare a bellissime commedia in cui si divertivano tantissimo. Io non so quante volte sia possibile divertirsi così tanto durante la lavorazione di un film.

AlessandroRoja_TvGuida03

Alessandro, sei passato a Ruben, tra i protagonisti di Tutto L’Amore Del Mondo.
Le riprese sono terminate una settimana fa e il film dovrebbe uscire in sala a Febbraio. Anche qui mi sono divertito da morire, il personaggio è piuttosto folle e sono davvero contento che non mi chiamino solo per fare il gangster, ma mi chiamano per fare i matti. Ruben è un fotografo che accompagna il personaggio di Nicolas Vaporidis, Matteo, uno scrittore di guide molto preciso e tranquillo,  in giro per l’Europa. La regia è di Riccardo Grandi, qui al suo esordio alla regia. E non posso non cogliere l’occasione di ringraziarlo per avermi dato la possibilità di fare un Ruben così, non so quante persona mi avrebbero lasciato questa libertà. Abbiamo cercato di lavorare sulla commedia americana contemporanea, Will Ferrell e tutto il suo gruppo di “pazzi”, che riescono a realizzare dei film completamente folli. In particolare in Wedding Crasher c’è una breve apparizione di Ferrell e mi sono in parte ispirato alla sua interpretazione, alle sue grida.

Francesco, hai appena interpretato Oggi Sposi, commedia diretta da Luca Lucini. Qualche anticipazione sul film e sul tuo personaggio?
Il film uscirà in sala il 30 ottobre. E’ un ruolo un po’ diverso, questa volta non uccido nessuno. E’ una commedia divertente. Interpreto Attilio Panecci, è un banchiere, sto in coppia con Gabriella Pession, una delle quattro coppie protagoniste del film, quattro storie incrociate che alla fine si incontrano nel giorno del matrimonio.

Francesco-Montanari_TvGuida02

Quali progetti avete per il futuro?
Alessandro: dunque, gennaio è già segnato, quindi ho un futuro abbastanza scritto. Nell’imminente spero in un progetto che è lì lì per partire, l’opera prima di un regista molto talentuoso che ha già vinto dei premi importanti per alcuni cortometraggi. Ci vuole un po’ di fortuna, un po’ di buon senso da parte di tutti, ma per ora non posso rivelare altro.
Francesco: sarò in teatro a settembre o ottobre, poi c’è il Festival Di Todi, poi vediamo cosa succederà.

Francesco, hai qualche caratteristica in comune con il Libanese?
Sicuramente l’ambizione, solo che io la metto in positivo.

Sempre a Francesco, qual è il tuo rapporto con la televisione? Segui qualche programma in particolare?
Prevalentemente seguo programmi come Ballarò, che parlano della realtà che ci riguarda.

Francesco-Montanari_TvGuida05

Poi entrambi, chiamati a partecipare al convegno sull’esportabilità dei format italiani all’estero, concludono mandando un saluto a voi, lettori di TvGuida.com. Nelle prossime ore pubblicheremo anche i video dell’intervista.

Nel ricordarvi che Romanzo Criminale approderà su Italia1 a partire dal prossimo autunno, non possiamo che augurar a Francesco Montanari ed Alessandro Roja, due bravissimi attori italiani e due persone estremamente gentili e disponibili, un grande successo e una lunga carriera e ringraziarli della piacevole chiacchierata.

Condividi questa notizia

PinIt

2 thoughts on “Alessandro Roja e Francesco Montanari in esclusiva per TvGuida.com

  1. lemaniaddicted

    Domani in esclusiva sul quotidiano online Affaritaliani
    IL “LIBANESE” A NUDO NEL NUOVO VIDEOCLIP DE LE MANI GOCCIA DOPO GOCCIA

    Roma, 18 maggio 2010 – Una provocante scena di sesso dell’attore Francesco Montanari (il Libanese di Romanzo Criminale) nel nuovo videoclip de Le Mani Goccia Dopo Goccia, da domani sul quotidiano online http://www.affaritaliani.it/

    Sesso, sudore, luci e ombre accompagnano le note nel nuovo singolo pubblicato dalla formazione materana, che torna ad emozionare il pubblico con un brano sensuale e coinvolgente. Il videoclip realizzato dal regista Tiziano Russo è un crescendo di immagini passionali dove il popolare attore è coinvolto in scene che esaltano la fisicità dei corpi nudi, ma allo stesso tempo riescono a trasmettere il significato romantico della canzone. Primi piani intensi e un attento studio dei particolari, fanno del videoclip un tappeto visivo ideale per le note e per il testo della canzone.

    Il singolo e il videoclip Goccia Dopo Goccia estratti dall’album Anno Luce, saranno presto in onda sulle radio e le tv nazionali.

    Rispondi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>